Leucemia linfatica cronica: l’associazione agente mirato più chemioterapia migliora la sopravvivenza

14/06/2013 - Uno studio randomizzato ha evidenziato un significativo rallentamento della leucemia linfatica cronica (CLL), non precedentemente trattata, a seguito dell’aggiunta di un agente mirato alla chemioterapia convenzionale.

Per i pazienti trattati con clorambucil e l’anticorpo monoclonale anti-CD20 ofatumumab (Arzerra) come terapia di prima linea, la sopravvivenza libera da progressione (PFS) media è risultata pari a 22,4 mesi, a fronte dei 13,1 mesi riscontrati per il gruppo trattato con il solo chemioterapico, con una riduzione del 43% del rischio di progressione.

Lo studio randomizzato ha coinvolto 447 pazienti affetti da CLL non precedentemente trattata. I partecipanti sono stati randomizzati alla terapia con clorambucil da solo o associato ad ofatumumab; il trattamento è proseguito fino alla progressione della malattia o per un massimo di 12 cicli. La PFS rappresentava l’endpoint primario dello studio: la differenza di 9,3 mesi osservata tra i due gruppi si è tradotta in un hazard ratio pari a 0,57 (p=0,001).

L’impiego della combinazione di farmaci ha causato problemi di sicurezza non inattesi.

Neutropenia (5%), anemia (4%), polmonite (4%) e febbre (2%) sono stati gli eventi avversi più frequenti. Il 3% dei pazienti, inoltre, ha accusato reazioni al sito d’infusione, che sono state definite serie.

I risultati di questo studio saranno presentati nell’ambito dell’International Workshop for CLL, che si terrà a Colonia il prossimo settembre.

Attualmente ofatumumab è approvato negli Stati Uniti per il trattamento della CLL progredita o recidivante dopo un precedente trattamento. In seguito ai positivi risultati ottenuti in questo trial, le aziende produttrici, GlaxoSmithKline e Genmab, nei prossimi mesi avanzeranno la richiesta di autorizzazione agli enti regolatori di Stati Uniti, Unione Europea ed altre nazioni.

 

Il comunicato delle aziende produttrici è consultabile all’indirizzo:

http://www.gsk.com/media/press-releases/2013/gsk-and-genmab-announce-positive-top-line-results-from-pivotal-t.html

TORNA ALL'ELENCO